Salviamo le api    Salviamo il pianeta

Spedizione GRATIS in Italia per ordini superiori a 29€

Proprietà terapeutiche del miele
Miele e benessere

Le proprietà terapeutiche del miele

Il miele è un alimento che ho inserito nella mia alimentazione ormai da adulta, nonostante sia
sempre stata una bambina molto golosa. Lo ritenevo “troppo dolce” per i miei gusti, pertanto non è
mai rientrato nelle mie abitudini alimentari. Oggi, non solo ho riscoperto la sua dolcezza, ma ho
iniziato ad apprezzare anche le sue proprietà nutrizionali e benefiche.

Scopri tutti i benefici del miele

Dal punto di vista nutrizionale, il miele è un alimento energetico. Ha un elevato potere calorico con
circa 300 kcal per 100g di prodotto, costituito da acqua (18%) e zuccheri semplici, prevalentemente
fruttosio (41%) presente già nel nettare, che gli conferisce un potere dolcificante maggiore rispetto
allo zucchero raffinato.

Nonostante sia un prodotto a base di zuccheri, il miele è considerato un alimento d’elezione, perchè
contiene diversi elementi nutrizionali che possono essere utilizzati a scopo terapeutico.
In particolare, diversi studi propongono il miele come un fortissimo alleato contro i batteri grazie
alle sue proprietà antisettiche, oltre che infiammatorie e decongestionanti. Pertanto, essendo
ricco di minerali, vitamine, sostanze antiossidanti e antibiotico-simili, il miele può svolgere
diverse azioni benefiche sui diversi tipi di tessuti e organi del nostro corpo, tra cui: vie respiratorie
alte, sistema immunitario, muscolatura, sistema cardiocircolatorio, sistema digerente, ossa, pelle.

Le differenti proprietà terapeutiche – e le diverse note di sapore – derivano anche dal tipo di pianta
dal quale viene estratto il miele stesso, in quanto ciascuna di esse può contenere sostanze
fitoterapiche differenti che andranno a caratterizzare il tipo di miele prodotto (miele di acacia, miele
di castagno, miele di eucalipto, miele di girasole, ecc).

Possiamo, quindi, fare grandi scorpacciate di miele? Purtroppo no.

Secondo le linee guida per una sana alimentazione (CREA), il consumo totale di zuccheri semplici
in un’alimentazione equilibrata non dovrebbe superare il 15% dell’apporto energetico giornaliero.
Quindi, bisogna prestare attenzione non soltanto alla quantità di zuccheri che aggiungiamo alle
nostre preparazioni quotidiane (per esempio nel caffè o tè e tisane), ma anche agli zuccheri
intrinseci, ovvero quelli che stanno già all’interno di prodotti industrializzati (biscotti, merendine,
bevande zuccherate, sciroppi, ghiaccioli, ecc). Basti pensare che 25g di zucchero corrispondono a 5
cucchiaini di questo o a 3 cucchiaini colmi di miele ed equivalgono al 5% di energia su una dieta
di 2000 kcal giornaliere. Se invece non vogliamo confonderci con le varie percentuali, le linee
guida hanno indicato anche la porzione di riferimento standard del consumo di miele, che
equivale a 20g al giorno
(2 cucchiaini colmi), perchè rimane comunque un alimento non
indispensabile per le esigenze di macro e micronutrienti e, a causa dell’alta densità energetica, un
suo eccessivo consumo rischierebbe di compromettere l’equilibrio di una dieta equilibrata e della
salute.

Di seguito, vi lascio una delle mie ricette per la colazione in cui inserisco il miele nella porzione di
consumo standard indicate dal CREA.

Pancakes proteici

Per una porzione da 3 pancakes:

  • 40ml di albume d’uovo
  • 30g di farina di avena
  • 60ml di latte parzialmente scremato o bevanda vegetale
  • 1 pizzico di lievito
  • cannella qb opzionale

Per il topping:

  • 20g di miele
  • 50g di frutti rossi (mirtilli, more, lamponi, fragole)
  • 10g di frutta secca o cioccolato fondente

Con le fruste elettriche montare a neve l’albume d’uovo. A parte amalgamare la farina, il latte, il
lievito e la cannella. Aggiungere al composto l’albume montato a neve mescolando dal basso verso
l’alto.

Riscaldare una padella antiaderente a fiamma bassa e ungerla con un filo d’olio con l’aiuto di un
fazzoletto o di un pennello da cucina. Versare il composto con un mestolo formando 3 piccoli
cerchi e cuocerli 3 minuti per lato (o comunque fino a quando non si staccheranno da soli).
Una volta pronti, adagiarli su un piattino e aggiungere il miele a filo, i frutti rossi e la frutta secca o
il cioccolato fondente.

Buona colazione!!

N.B. Le quantità indicate possono essere soggette a variazioni in base al proprio fabbisogno
energetico giornaliero.


Diletta Sarti

Diletta Sarti

Biologa Nutrizionista, specializzata in Nutrizione Clinica, Diete e Terapie Chetogeniche, Alimentazione in Oncologia.

Scopri Salva le Api

"Se le api scomparissero dalla terra, per l’uomo non resterebbero che 4 anni di vita"
A. Einstein

INSTAGRAM

Salva le Api - P.I.03915660041 - Cookie Policy

Approfitta dello SCONTO sul tuo primo ordine

20%Off

PROMOCODE: API20